Carissimi

… Gli esercizi spirituali diocesani hanno una caratteristica: propongono di vivere in modo eccezionale gli aspetti normali – quotidiani che fanno della vita una vita-cristiana.
Sono come la punta di un iceberg, in continuità con i giorni che li precedono e quelli che seguono.
A malincuore, dobbiamo rinviarli a tempi migliori. Intanto possiamo però in qualche modo pregustarli, vivendo con maggiore intensità qualche momento di “normalissima” riflessione e preghiera, “entrando nel segreto della nostra stanza” come il vangelo di inizio Quaresima ci ha suggerito.
Scopriremo una volta di più che l’incontro personale con il Signore Gesù è possibile, concreto, dà tanta gioia e tranquillità come solo un amico può dare…